JEvents Calendar

December 2018
S M T W T F S
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

JEvents Filter

Latest JEvents

No events

Phoca Gallery Tree Module

06/05/2012: Online foto gita escursionistica alla Capanna Bovarina 1870 m

La previsione meteo per domenica 6 maggio lascia a desidere per coloro che non amano la neve, ma per pochi eletti (Zajra, Ricky e Vinz) le condizioni sono ideali: nevica sopra i 1700 m circa, temperatura intorno agli zero, e visibilita' ridotta, e pericolo valanghe al grado 3. Occorre dunque una scelta appropriata dell'itinerario invernale che conduce all'accogliente Capanna Bovarina dall'Alpe Pradasca, al fine di mitigare i rischi di colate di neve bagnata nella zona. Saliamo dunque dall'Alpe Pradasca, dove siamo riusciti ad arrivare con l'auto. Da li iniziamo faticosamente a far traccia in una neve impegnativa e risaliamo in direzione dell'Alpe Bovarina passando dalle quote 1842 m e 1908 m fino ad arrivare a Stabbio Nuovo 1895 m, e proseguiamo in seguito fino alla Capanna Bovarina 1870 m sotto una leggera nevicata che si intensifichera' durante la lunga, meritata e piacevole pausa pranzo in Capanna. Un colpo di fortuna fa si' che un'escursionista solitario (Rocco) ha trascorso la notte in Capanna riscaldando abbondantemente il refettorio e rendendolo estremamente accogliente per noi che arriviamo sudati ma infreddoliti, dopo aver battuto neve e fatto traccia (profonda) senza racchette ovviamente ;) (Grazie Ricky per la buona volonta' di tracciare come un gatto delle nevi!). L'escursionista solitario Rocco  e' molto cordiale e ci offre delle specialita' culinarie davvero gustose e saporite che apprezziamo enormemente visto la fame da lupi che ormai da ore ci attenagliava visto gli sforzi abominevoli profusi per tracciare nella neve fresca ;). Dopo un paio di ore di piacevole sosta, rientriamo all'Alpe Pradasca passando dal famossimo "Sentiero Pericoloso" parzialmente innevato che attraversa piu' in basso il torrente.

 

Davvero una bella gita ancora in ambiente prettamente invernale che ci ha regalato una splendida ed indimenticabile domenica nevosa ancora agli inizi di maggio!

 

Grazie Zajra, Ricky e Rocco!

 

La previsione meteo per domenica 6 maggio lascia a desidere per coloro che non amano la neve, ma per pochi eletti (Zajra, Ricky e Vinz) le condizioni sono ideali: nevica sopra i 1700 m circa, temperatura intorno agli zero, e visibilita' ridotta, e pericolo valanghe al grado 3. Occorre dunque una scelta appropriata dell'itinerario invernale che conduce all'accogliente Capanna Bovarina dall'Alpe Pradasca, al fine di mitigare i rischi di colate di neve bagnata nella zona. Saliamo dunque dall'Alpe Pradasca, dove siamo riusciti ad arrivare con l'auto. Da li iniziamo faticosamente a far traccia in una neve impegnativa e risaliamo in direzione dell'Alpe Bovarina passando dalle quote 1842 m e 1908 m fino ad arrivare a Stabbio Nuovo 1895 m, e proseguiamo in seguito fino alla Capanna Bovarina 1870 m sotto una leggera nevicata che si intensifichera' durante la lunga, meritata e piacevole pausa pranzo in Capanna. Un colpo di fortuna fa si' che un'escursionista solitario (Rocco) ha trascorso la notte in Capanna riscaldando abbondantemente il refettorio e rendendolo estremamente accogliente per noi che arriviamo sudati ma infreddoliti, dopo aver battuto neve e fatto traccia (profonda) senza racchette ovviamente ;) (Grazie Ricky per la buona volonta' di tracciare come un gatto delle nevi!). L'escursionista solitario Rocco e' molto cordiale e ci offre delle specialita' culinarie davvero gustose e saporite che apprezziamo enormemente visto la fame da lupi che ormai da ore ci attenagliava visto gli sforzi abominevoli profusi per tracciare nella neve fresca ;). Dopo un paio di ore di piacevole sosta, rientriamo all'Alpe Pradasca passando dal famossimo "Sentiero Pericoloso" parzialmente innevato che attraversa piu' in basso il torrente. Davvero una bella gita ancora in ambiente prettamente invernale che ci ha regalato una splendida ed indimenticabile domenica nevosa ancora agli inizi di maggio!Grazie Zajra, Ricky e Rocco!Ciao, VINZ.