JEvents Calendar

April 2018
S M T W T F S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 1 2 3 4 5

JEvents Filter

Latest JEvents

No events

Phoca Gallery Tree Module

05/02/2012: Online foto gita sci-escursionistica all'Einshorn quota 2602 m

Einshorn,  quota 2602 m

 

Una giornata decisamente polare con i -21 C alla partenza dai parcheggi a Mathon 1610 m. Per non parlare dei -27 C misurati appena fuori dalla Galleria del San Bernardino (Hinterrhein), dove ci siamo fermati per una tappa "pipi' (molto veloce visto il freddo!!!). Ma in compenso, il solo pensiero di surfare con la tavola la splendida coltre di neve polverosa presente nella zona del Piz Beverin (attenzione zona protetta con itinerario obbligatorio di salita/discesa) ci ha fatto dimenticare il gelido freddo polare che ci attenagliava. Giunti al parcheggio auto nel ridente villaggio solatio di Mathon 1610 m, Sandra, Eros, Ale, Ricky, David, Donatella ed io, abbiamo intrapreso l'itinerario di salita (obbligatorio) lungo i pendii relativamente dolci che portano fino alla quota 2602 m, proprio sotto la vetta del vicino Piz Beverin.

 

Pochi metri prima di giungere in vetta, una leggera brezza ci ha investiti lungo la breve cresta finale, che a circa -25 C ha reso l'ascesa alla cima ancor piu' avvincente e dura. Giunti in vetta, dopo i consueti scambi di saluti, baci ed abbracci, abbiamo trovato un posticino sul versante S al riparo dalla micidiale brezza polare che soffiava costantemente sulla vetta, dove abbiamo potuto comodamente effettuare la pausa pranzo.

 

Eccoci pronti per la promettente discesa nella coltre di polvere super-farinosa: Ricky ed io, gli unici con lo snowboard in tutta la regione, e la massa con gli sci da pelli. Comincia dunque la discesa e sin gia' dalle primissime curve la tavola scivola serpeggiando dolcemente lungo i magnifici pendii da urlo. Una discesa indimenticabile fin giu' ai parcheggi auto, seguendo per quanto possibile ;) la zona dell'itinerario percorso in salita, visto che ci troviamo all'interno di una zona protetta con intinerari obbligatori (una limitazione assurda, che ha il solo scopo quello di garantire piu' capi selvatici da poter abbattere durante la stagione venatoria! ed incassare avidamente multe selvagge da squattrinati ed ignari sci-escursionisti non sufficientemente informati! Guardate qui : http://www.respecter-cest-proteger.ch/)  

 

Una gita davvero splendida sia per le perfette condizioni meteo, che per l'ottima polvere presente!

 

Grazie Sandra & Eros per l'ottima proposta di gita.